:

Indietro

Giro de la Roca

Canzolino, Madrano, Nogaré e Buss


L’itinerario, di notevole sviluppo planoaltimetrico, tocca le frazioni di Canzolino, Madrano, Nogaré e Buss. Si svolge attorno allo sperone roccioso sul quale sorgeva la “Roca” antica dimora dei Roccabruna.

Scheda tecnica del percorso
Partenza: Canzolino (552 metri sul livello del mare)
Lunghezza: 6,900 chilometri
Dislivello complessivo: 314 metri
Percorribilità: a piedi, in mountain-bike, a cavallo
Tempo necessario: a piedi 3 ore circa

Luoghi di interesse

Ruderi Castel Rocca
Nei pressi di un colle, detto nel dialetto locale Cròz de la Roca (805 metri sul livello del mare), sorgono le fondamenta di una torre, unica testimonianza rimasta del castello di Roccabruna, esistente già prima del 1214 e distrutto nel 1351.
La torre era costituita da blocchi di porfido e calce, ben piantati in una dura roccia porfirica dal colore scuro che diede il nome al maniero e alla famiglia che lo abitò, i Roccabruna.
Il castello controllava la vecchia strada per l’Altopiano di Piné.

Croce - Colle della Rocca
Il Cròz de la Roca fu per secoli, fino al 1919, mèta di processioni devozionali: ancora oggi una croce in ferro, che si vede luccicare da lontano, testimonia la fede degli abitanti della zona.
La croce venne collocata nel giugno del 1989 e sostituì quella precedente in legno, piantata nel 1934 e successivamente rovinatasi.

Chiesa di Buss
La piccola chiesa di Buss, intitolata a Santa Maria della Neve, fu costruita nel 1679 e in seguito fu più volte sistemata e restaurata. E’ a navata unica, con una cappella laterale dedicata a San Raffaele; nell’abside è collocato un grande crocifisso ligneo della seconda metà del Seicento.
La chiesa, illuminata di notte, è visibile da ogni punto della piana di Pergine e offre dal sagrato uno splendido panorama.