:

Indietro

Giro dei boschi di Serso e Viarago

Frazioni di Serso e Viarago


Il percorso si svolge prevalentemente su strade sterrate e sentieri. Attraversa i boschi di Serso e Viarago toccando alcuni luoghi molto interessanti che rendono la passeggiata assai piacevole.

Scheda tecnica del percorso
Partenza: Viarago-Capitel de la Crosara (654 metri sul livello del mare)
Lunghezza: 8,550 chilometri
Dislivello complessivo: 403 metri
Percorribilità: a piedi, in mountain-bike, a cavallo
Tempo necessario: a piedi 4 ore circa

Luoghi di interesse

Capitel de la Crosara
Il capitello, alto più di quattro metri, è dedicato a Gesù Crocifisso e porta l'iscrizione "Ti saluto, o Croce Santa". Eretto nel 1950, è una costruzione assai semplice abbellita all'esterno da due colonne che poggiano su uno zoccolo in porfido; all'interno si trovano il crocifisso e due tele di sacco con l'iscrizione. Buono è lo stato di conservazione.
Non lontano dal capitello, in direzione di Serso, si trova la chiesa di San Giorgio, in posizione panoramica sul Perginese. Interessanti sono il campanile e alcuni affreschi recentemente restaurati; una porta laterale reca la data 1555.

Museo della Centrale idroelettrica di Serso

Lago di Restel
Il lago si trova a 885 metri sul livello del mare. E' lungo una trentina di metri, poco profondo e presenta fauna ittica.

Eremo di Sant'Antonio
Il maso e l'annessa chiesetta, dedicata a Sant'Antonio Abate, sono nominati fin dal XVII secolo. Frutto della devozione delle popolazioni contadine del luogo, l'edificio religioso era un tempo più piccolo ed era la dimora di alcuni eremiti.
Vi veniva celebrata la messa una volta all'anno e anche ora, dopo un recente restauro, viene usato qualche volta in estate. La campana è protagonista di una leggenda locale.

Croce Predolcia
Alta circa sei metri e mezzo, la Croce in legno è stata collocata nel 1933 a cura degli Usi Civici di Viarago e è stata poi sostituita nel 1992 per opera del Gruppo Alpini di Viarago. Il 29 giugno di ogni anno vengono accesi i fuochi tradizionali per la festa dei santi Pietro e Paolo.